Articoli

Materasso ortopedico - Detrazione bonus 2021

Comprare un nuovo materasso – Le agevolazioni 2021

Comprare un nuovo materasso se stai ristrutturando: il Bonus Mobili ed Elettrodomestici 2021

Se desideri compare un nuovo materasso, puoi usufruire in alcuni casi di detrazioni fiscali. Come scrissi nel post in cui ho parlato delle agevolazioni economiche per l’acquisto di un nuovo materasso, una di queste è attraverso il “Bonus Materassi 2021” che è all’interno del “Bonus Mobili ed Elettrodomestici”.

Bonus Mobili ed Elettrodomestici: di cosa si tratta?

Anno nuovo, Bonus nuovi! O per meglio dire, rinnovati anche per il 2021.

In questo post voglio parlarti più approfonditamente del “Bonus Mobili ed Elettrodomestici”. Ti spiego meglio: se hai intenzione di ristrutturare casa (o hai già iniziato la pratica non prima del 1° Gennaio 2020), puoi usufruire di un’agevolazione fiscale del 50% della spesa per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore all’A+. In sostanza, potrai portare in detrazione Irpef in 10 anni il 50% di quello che hai speso per il nuovo arredo completo di elettrodomestici, con un tetto massimo di € 16.000, cifra che si è notevolmente alzata, dato che nel 2020 il massimo era di € 10.000.

Quindi, se stai ristrutturando o hai il progetto nel cassetto, approfittane! Si tratta davvero di un ottimo incentivo. Potrai acquistare nuovi arredi dal look più contemporaneo e più confortevoli (pensa ad esempio all’opportunità di acquistare o sostituire il divano con più comodo e un materasso che ti faccia dormire meglio) e visto che il bonus comprende anche i grandi elettrodomestici, può essere un’opportunità per acquistarli ex novo o sostituirli in un’ottica di risparmio energetico e di maggior efficienza.

 

I requisiti fondamentali per acquistare un materasso con il Bonus mobili

La condizione necessaria per poter accedere al Bonus Mobili è quella di aver eseguito un “intervento edilizio strutturale” che rientra nelle categorie di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, interventi a seguito di eventi calamitosi e questi lavori di ristrutturazione devono essere stati regolarmente denunciati tramite pratica edilizia presso il proprio Comune.

Sarà fondamentale inoltre, per poter aver accesso al bonus, che i pagamenti siano esclusivamente elettronici quindi effettuati con carta di credito o debito (bancomat) o tramite bonifico.

C’è da sapere che, al contrario del Bonus 110%, per il Bonus Mobili non si può usufruire della cessione del credito o dello sconto in fattura; si può però usufruire della detrazione anche nel caso che gli arredi e gli elettrodomestici siano acquistati tramite finanziamenti rateali.

Sull’acquisto di quali beni spetta la detrazione?
Sono tantissimi gli arredi e i complementi che puoi acquistare usufruendo della detrazione. Penso possa esserti utile, un elenco semplificativo estrapolato dal sito dell’Agenzia delle Entrate:

  • Letti
  • Armadi
  • Comodini
  • Materassi
  • Cassettiere
  • Librerie
  • Scrivanie
  • Tavoli e sedie
  • Divani e poltrone
  • Credenze
  • Apparecchi di illuminazione

Per quanto riguarda i grandi elettrodomestici, devono essere nuovi di classe energetica non inferiore alla A+ e superiore alla A nel caso di acquisto di forni e lavasciuga.

Mi raccomando: è necessario comunicare all’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) gli acquisti di alcuni elettrodomestici.

Se questo articolo ha suscitato il tuo interesse e hai piacere di ricevere approfondimenti sul Bonus o sull’acquisto di un nuovo materasso attraverso questa agevolazione, puoi scrivermi una mail all’indirizzo cristina.gambino@harmonyligienico.com o commentare qui al termine del post: avrò piacere di rispondere alle tue domande!

Materasso ortopedico a molle: il nostro modello evergreen “Capriccio”

Nell’epoca in cui viviamo possiamo dire di essere circondati dalla tecnologia. Ne sentiamo parlare per i cellulari, i computer, elettrodomestici per la casa, per le automobili; ma tu sai che anche il materasso può essere considerato uno strumento tecnologico?  Diverse sono le tecnologie in commercio: strati di memory a varie densità, molle insacchettate, memory e molle insieme e chi più ne ha più ne metta.

E il buon vecchio materasso ortopedico a molle di una volta tanto amato dalle nostre nonne?

Anche se può sembrare essere finito nel dimenticatoio, questo materasso esiste ancora e, proprio perchè se ne parla poco, questa volta voglio focalizzare l’attenzione proprio su di lui, l’unico e inimitabile evergreen dei materassi che, noi nella nostra linea di prodotti, chiamiamo materasso “Capriccio”.

 

Che caratteristiche ha il materasso a molle “Capriccio”? Come è fatto?

Il materasso Capriccio è composto da un sistema di molle tradizionali a forma biconica che restano unite tra loro. Questo, ormai antico, sistema, garantisce la massima traspirabilità del materasso e uno scambio termico ideale.
Non può mancare nei nostri materassi a molle una super imbottitura in pura fibra anallergica che può rendere confortevole dormire anche su un asse di legno. Per quanto riguarda il rivestimento esterno, utilizziamo sempre tessuti di ultima generazione senza trascurare il design.

Il sistema a molle tradizionali è anch’esso molto vario. Ci sono materassi con un numero maggiore o inferiore di molle; ad esempio, se le molle sono più piccoline rispetto allo standard si parla di Bonnel HD e il materasso risulta più sostenuto.
Se invece le spirali sono standard parliamo di Bonnel, e sono proprio queste le molle che usiamo nel materasso Capriccio.

Forse ti chiederai perchè abbiamo deciso di continuare a produrre e vendere questo tipo di materasso. Ora te lo spiego!

 

Il tipo di materasso più richiesto da chi l’ha già utilizzato

Per nostra esperienza questo materasso è molto richiesto da chi già l’ha avuto in passato. Capita spesso che tornino clienti che avevano acquistato un Capriccio negli anni 80-90 e che si siano trovati talmente bene da non voler assolutamente cambiare!
Altre volte viene scelto da coloro ai quali piace dormire sul materasso a molle e che cerca quindi sostegno, ma che non sia troppo e quindi lo preferisce al materasso Terapeutico che è un altro nostro materasso, ma con una quantità di molle maggiore (Bonnel HD).

Per chi è ideale il materasso “Capriccio”?

Crediamo che il Capriccio sia ottimo per la fascia di età dai 2 ai 12 anni, perchè lavora perfettamente sullo sviluppo della crescita dei bimbi offrendo il giusto sostegno della colonna vertebrale. Perché troppo morbido non va assolutamente bene!

Come tutti i nostri materassi, anche il Capriccio può essere realizzato anche in dimensioni diverse da quelle standard che sono:

  • per il singolo 190×80;
  • per il matrimoniale 190×160;
  • fino a dimensioni rispettivamente 200×90 e 200×175.

Ad ogni modo, che ti serva singolo per la cameretta dei tuoi bimbi o, perchè no, magari da una piazza e mezza (cm. 190×120) se la camera lo permette in grandezza oppure nella versione matrimoniale per la tua camera da letto, per noi non è un problema poiché lo produciamo in base alle misure richieste e non solo in misure standard.

 

Qual è la durata del materasso a molle “Capriccio”?

Quanto dura? Come dicevo, spesso tornano clienti dopo 20 anni per sapere se lo produciamo ancora ed è fantastico poter dire di si! L’unica modifica apportata negli anni è stata fatta sui rivestimenti che cambiano in base alle mode del momento. Oggi la tendenza è sul bianco, ma negli anni 80-90 per esempio, erano molto in voga i fiori. È capitato un cliente a cui piaceva tanto il suo Capriccio con il tessuto fiorito da volerlo identico anche esternamente!

Quello che non ti ho ancora detto è che il Capriccio, nonostante l’ottima qualità del molleggio, delle fibre e dei tessuti che utilizziamo e che acquistiamo esclusivamente da produttori italiani, non ha un prezzo esagerato! Il prezzo per un matrimoniale misura standard si aggira intorno ai 500 euro e intono ai 200 euro per il singolo.

Se hai bisogno di altre informazioni puoi scrivere nei commenti qui in basso o telefonare allo 0541.759329.

Se invece vuoi venire a provare questo materasso o altri modelli, puoi visitare lo show room che si trova alle porte di San Marino, in questo periodo previo appuntamento per ragioni di sicurezza.

 

Materasso ortopedico matrimoniale

Materasso ortopedico: per chi è indicato?

Il materasso ortopedico è consigliabile a tutti!
Piccini, adolescenti, mamme, papà e nonni, in quanto previene e allevia i dolori articolari, muscolari e facilita la circolazione linfatica e sanguigna.

 

Che caratteristiche ha un materasso ortopedico?

Il materasso ortopedico è un materasso che ci accoglie e ci dona comfort durante il nostro riposo.
Una volta il materasso ortopedico si identificava come un materasso rigido, in quanto gli studi scientifici dell’epoca avevano individuato che dormire su un piano rigido portava beneficio alla colonna vertebrale, più era rigido e meglio era. Non è assolutamente vero!

Chi ha problemi di mal di schiena, dolori articolari oltre a compromettere ulteriormente il proprio stato di salute, non RIPOSA.

Spesso sento dire:

“Mi sono svegliato più stanco di quando sono andato a dormire.”

Ecco… Ci possono essere dei problemi e anche grossi, perché il nostro fisico necessita di riposo per ricaricarsi e per espletare tutte le sue funzioni.

Se non si riposa correttamente, ci si sveglia e ci si muove continuamente, vuoi per i dolori, vuoi per l’intorpidimento degli arti. Così tutta la stanchezza e i malesseri si ripercuoteranno sul nostro umore e sulla qualità della nostra vita.

 

Materasso ortopedico non vuole dire materasso rigido

Con il tempo, a discapito di chi ha sposato questa tesi, si è compreso che dormire sul troppo rigido non è assolutamente salutare, anzi alimenta enormemente la postura scorretta che la nostra colonna vertebrale assume, intensificando il classico mal di schiena.

Oggi si parla più frequentemente di materasso ortopedico ergonomico, che vuole significare che il materasso, matrimoniale o singolo, deve avere un corretto sostegno  e accogliere il nostro corpo per donargli una confortevolezza unica!

Noi non siamo piatti come una tavola di legno, il nostro fisico ha svariate curve che il materasso deve accogliere affinché la nostra colonna vertebrale possa distendersi, rilassando così la muscolatura delle spalle, della schiena fino alla zona lombare durante il sonno e agevolare la microcircolazione sanguigna.

 

Materasso ortopedico + memory: noi abbiamo fatto… lo SPLENDORE!

Per favorire ulteriormente questa funzione, ci viene in aiuto il Memory, un prodotto innovativo che per le sue caratteristiche di elasticità e di portanza, si adatta alla forma del corpo, riempiendo quelle zone che necessitano di sostegno, donando loro il giusto supporto, come per esempio la zona lombare, dorsale, cervicale e gli arti inferiori. Il Memory facilita anche la microcircolazione e allevia i dolori articolari in generale.

Per questi motivi abbiamo realizzato il materasso ortopedico per eccellenza, lo SPLENDORE, che coniuga il materasso tradizionale a molle terapeutico con l’innovazione del Memory.
Non a caso è il materasso più venduto in assoluto!
I nostri clienti quando lo provano si innamorano all’istante!

Materasso a molle Harmony Splendore

 

Quando comprare un materasso ortopedico?

Subito!
Personalmente condivido il detto:

“Prevenire è meglio che curare”

Pertanto consiglio un buon materasso ortopedico fin dai primi anni di vita del bambino.
Ovviamente è indispensabile per chi soffre di dolori articolari e muscolari e a chi genericamente soffre di mal di schiena. Ma è consigliabile anche a chi si sveglia con la sensazione di intorpidimento degli arti.

 

Materasso ortopedico a molle: si può portare in detrazione come spesa medica?

Il materasso ortopedico può essere portato in detrazione al 19% sulla dichiarazione dei redditi a condizione che:

  1. sia specificato che sia un materasso ortopedico;
  2. sia in possesso dell’iscrizione al portale del Ministero della Salute, ovvero che abbia la marcatura CE, la quale attesta che il materasso ortopedico o terapeutico sia un presidio medico;
  3. che lo scontrino fiscale o la fattura riportino la corretta descrizione, la marcatura CE, l’esatta intestazione, domicilio fiscale e codice fiscale del contribuente;
  4. il pagamento presso aziende private, quindi rivenditori, escluse le farmacie o sanitarie deve essere eseguito con un mezzo tracciabile come assegno, bancomat, carta di credito o bonifico.

In alternativa, il materasso ortopedico può essere portato in detrazione con il bonus mobili 2020.
Se ristrutturi la tua abitazione, puoi portare in detrazione fino a 10.000,00€ per l’acquisto di mobili, compresi i materassi e gli elettrodomestici.
Ricordati che per portarli in detrazione devi pagare con un mezzo tracciabile.

Se sei intenzionata ad un acquisto imminente e vuoi sapere più dettagli su come effettuare la scelta leggi qui:

Se vuoi provare il nostro materasso ortopedico, chiama allo 0541-759329 per prenotare una visita in showroom e chiedi di Francesca se hai piacere di parlarmi direttamente!