Articoli

Materassi ignifughi per alberghi

Materasso ignifugo per alberghi – Come sceglierlo

Materassi per alberghi: parliamone.
Secondo il mio personale punto di vista nelle strutture ricettive alberghiere, la camera da letto, per il riposo notturno, deve sempre avere specifici requisiti.
Ovviamente con “qualcosa” in più. Il tutto senza dimenticare che spesso e volentieri è proprio questa camera che rimarrà impressa nei ricordi dei vacanzieri. Insomma, della serie non più solo qualche mobile qua e là.
Un riposo salutare e ristoratore dipende dalla qualità del materasso. Sceglierlo con attenzione, valutandone caratteristiche e qualità è importantissimo, anche se quello dei materassi è un mondo in continua espansione!

Materasso per hotel a 5 stelle: ecco come valutarlo

Il materasso, infatti, è uno degli elementi a cui bisogna dare particolare importanza per il nostro benessere e quello dei nostri ospiti. Non pensiamo sia un elemento secondario, ma anzi, i suoi requisiti e caratteristiche sono fondamentali in quanto il nostro corpo necessita di essere coccolato e accolto da un comodissimo materasso. Quindi ritengo che il miglior mobile di una stanza d’albergo sia proprio il “materasso” che sia singolo o matrimoniale non importa. La mia affermazione è scontata, ma non per tutti!

Un buon riposo salutare e ristoratore dipende proprio dalla qualità del materasso. Sceglierlo con attenzione, valutarne caratteristiche e particolarità è importantissimo.
Oggi, ancora più del passato, occorre avere un occhio di riguardo per questo elemento.

Materassi ignifughi per alberghi: che caratteristiche devono avere?

Gli albergatori devono mettersi in “testa” che i clienti ritorneranno se hanno mangiato e dormito bene.
È ormai a conoscenza di tutti che il materasso per alberghi, hotels e in generale per strutture ricettive deve avere delle caratteristiche specifiche e in primo luogo deve essere ignifugo; ma non basta: deve possedere anche l’omologa in classe 1 IM, cioè deve essere in possesso di una certificazione rilasciata dal Ministero degli Interni.

Il nostro materasso ideale per strutture alberghiere – Il materasso SVEZIA

In questo post vorrei parlarti del nostro modello SVEZIA ideale per le strutture alberghiere con un alto turn over di clienti, anche in sovrappeso.
Il materasso Svezia ha una struttura portante costituita da molle bonnel hd, caratterizzata da un elevato numero di elementi, 212 molle al mq, in acciaio temperato da 2,00 mm., ad alto contenuto di carbonio, che ne garantisce la resistenza nel tempo; è rinforzato ed indeformabile, permette di ottenere un’ottima rigidità, requisito indispensabile per un buon materasso ortopedico durevole a lungo nel tempo.
Il materasso Svezia omologato è anallergico in quanto le imbottiture in fibra poliestere fiber fill sono nuove, batteriologicamente pure e inattaccabile da tarme muffe e insetti.
Vorrei puntualizzare che vengono lavorate all’interno dei nostri stabilimenti di Cerasolo Ausa di Rimini.

Un’altra dote di questo materasso è il rivestimento costituito da un robusto tessuto di poliestere intrinsecamente ignifugo e antimacchia. Ciò significa che il tessuto di cui è costituito il telo di copertura è idrorepellente a tutti i liquidi, pertanto non si sporca facilmente, e non permette agli stessi di penetrare tra le fibre; si può pulire con un panno tamponando ed igienizzare con prodotti comuni.
Consigliamo sempre di proteggere il materasso con un coprimaterasso, anch’esso ignifugo, per allungare ancora di più la vita del tessuto di rivestimento. Il coprimaterasso potrà essere rimosso e lavato, con comuni detersivi e disinfettanti, tantissime volte senza perdere le proprie caratteristiche.

Materasso ignifugo a molle SVEZIA

Non è facile stabilire ogni quanto tempo andrebbe cambiato il materasso. I molleggi, che sono la loro anima, sono in acciaio temperato molto robusti, pertanto hanno una vita particolarmente lunga, diciamo che siano pressoché indistruttibili. È ovvio che quel che si usura nella maggior parte dei casi è il tessuto; oppure succedeva che, il materasso, venisse macchiato in maniera molto evidente e diventava impresentabile.
Ecco perché abbiamo cambiato le nostre scelte, indirizzandoci sull’uso di tessuti che abbiano almeno due requisiti:

  1. resistenti;
  2. antimacchia.

Materasso ignifugo a molle SVEZIA con tessuto antimacchiaNoi inoltre consigliamo ogni tanto di aspirare, ruotare e/o capovolgere il materasso, per allungargli ancora di più la vita.
Comunque, direi che sistematicamente un materasso va sostituito ogni 10/12 anni circa. Quindi meglio investire qualche soldo in più per assicurare il miglior riposo ai clienti, con un buon materasso, piuttosto che acquistarne uno scarso che poi si è costretti a cambiare nel giro di breve.

Questo modello viene confezionato in tutte le misure dalla singola standard 190×80 alla matrimoniale XXL 200×180.
Inoltre, diamo al nostro cliente, la possibilità di scegliere tra due altezze, la classica da cm 21 oppure da cm 25, per donare al letto uno stile più moderno e lussuoso.

Terapeutico plus Harmony-materassi

Il materasso per chi è in sovrappeso

Qual è la condizione del sonno per chi è in sovrappeso

Dormire bene, si sa, è importante per tutti, ma a maggior ragione per chi è in sovrappeso. Questa condizione provoca apnee notturne e molto probabilmente fa russare, ma non sono un medico e quindi non parlerò di questo in maniera scientifica.

Onestamente se ho apnee notturne non lo so, ma sicuramente russo poiché, ahimè, mio marito si lamenta molto spesso. Certo che la posizione mentre dormo incide notevolmente, ma questa non la posso scegliere: io mi muovo spesso cambiando sempre posizione.
Però posso scegliere, oltre al guanciale più confortevole e igienico possibile, il materasso che più mi fa stare comoda e che mi permette di muovermi con facilità senza interrompere il mio sonno.

 

Qual è il problema del dormire per chi è in sovrappeso?

A me piace dormire sul fianco, destro o sinistro non fa differenza; mi muovo continuamente durante il sonno, e dormo con un braccio sotto il cuscino.
Il materasso deve avere la giusta consistenza e deve accogliermi in modo confortevole, ma senza avvolgermi. Il materasso troppo rigido non lo sopporto.
Ricordo durante una vacanza in Puglia: il materasso dell’appartamento che avevamo affittato era molto rigido e non mi faceva riposare bene.
Non solo: questo mi ha provocato una forte infiammazione ai muscoli della schiena, tale da dover ricorrere ad antinfiammatori.
Quindi troppo duro non va bene soprattutto per me poiché la microcircolazione non viene favorita e la spina dorsale si inarca.

 

Quale materasso fa al caso mio se sono in sovrappeso

Ovviamente il materasso e il guanciale sono molto soggettivi. Di sicuro devono avere il giusto sostegno e confortevolezza per tutti e soprattutto per chi è in sovrappeso.
Ho provato a dormire anche su un materasso in Memory: li produco e li vendo, che faccio non lo provo?
Non ce l’ho fatta! Il mio peso non mi permetteva di muovermi agevolmente e durante la notte mi svegliavo per potermi girare in quanto il Memory per me che peso molto è troppo avvolgente! Mio marito al contrario si trovava bene, che dire lui non è in sovrappeso.
Dopo una settimana sono tornata al mio amato materasso a molle Terapeutico.

 

Che misure di materasso ci vogliono per assicurarmi un buon sonno a seconda della mia altezza e peso

Il materasso deve rispettare le tue esigenze e deve accoglierti confortevolmente. Quindi che tu abbia un letto singolo o matrimoniale l’importante è che la lunghezza dello stesso sia proporzionata alla tua altezza. Non è simpatico dormire con i piedi fuori dal materasso! Le misure standard sono sempre valide, ma negli ultimi anni i letti si sono ampliati fino ad arrivare alle dimensioni di 2 metri per 2 metri.

Ci sono poi delle eccezioni per chi è alto oltre la media, ci è capitato di produrre materassi anche lunghi fino ai 2 metri e 20 cm.

Un materasso per chi è in sovrappeso

Come ho già detto, il modello di materasso che più adoro e di cui non potrei fare a meno è il materasso TERAPEUTICO PLUS. Perché ha il giusto sostegno, evita l’insorgere del mal di schiena che dipende da un problema posturale; è rigido, ma non troppo ed ha due strati di imbottitura che accolgono il mio corpo anche se pesa tanto. Nei letti di casa mia e dei miei amici c’è un TERAPEUTICO PLUS.

Quando la sera giunge l’ora della nanna, gioisco perché il mio materasso mi fa rilassare dopo una giornata di lavoro e mi porta fra le braccia di Morfeo serenamente.